Home / #CanzoneDelGiorno / Verdena – Piuma

Verdena – Piuma

Canzone Del Giorno

Canzone Del Giorno – Verdena – Piuma [Slow Music]

Sapete cos’è il Kintsugi?

Un’antica arte giapponese che consiste nel “riparare con l’oro” oggetti in ceramica distrutti, attraverso l’utilizzo di materiali preziosi.

A me questo concetto, di rendere prezioso un qualcosa di considerato irrecuperabile, distrutto, attraverso l’utilizzo di materiali preziosi affascina un sacco. Perché dietro di sé porta una filosofia che considero davvero vera ed importante: le nostre cicatrici sono la prova che siamo guariti.

Io questo 2019 l’ho iniziato completamente distrutto, un mare di cocci, sparsi ovunque, per cui non starò qui a parlarvi di speranze per il nuovo anno e puttanate simili, ma voglio darvi il mio unico proposito: rimettere a posto i pezzi sparsi e farli tornare insieme, in una sorta di Kintsugi emozionale, per tornare ad essere me stesso, per tornare a capirci qualcosa, incollare con l’oro un’anima che mai come oggi si sente un vaso in ceramica appena caduto.

La #CanzoneDelGiorno è “Piuma” dei Verdena, un brano che non è contenuto in nessun album della band, bensì nel loro primo ep “Valvonauta” .
Quest’ultimo contiene la canzone che li ha portati alla notorietà e ad essere il simbolo di una generazione, che aveva visto solo da lontano la primavera e il veloce autunno della generazione autenticamente disperata del grunge americano, e rivedeva nei Verdena una sorta di rivalsa, di reinterpretazione italiana di quel disagio, di quella musica così dissonante e volutamente imperfetta.

Piuma sarebbe potuta tranquillamente essere Valvonauta, invece è rimasta, dimenticata, in quell’ep, diventando così uno dei pezzi più sottovalutati dell’enorme discografia dei Verdena.

Un brano di una tristezza e malinconia devastanti, che rappresentano pienamente il primo spirito della band, la ricerca assolutamente dolorosa di un’altra anima con la quale condividere tutto, una ricerca che appare sempre più disperata e inutile, una ricerca distruttiva, ma non per questo ci si tira indietro, perché sarebbe come abbandonare l’ultima spiaggia per la felicità, quella vera. 

Qualcuno che si posa in fondo dentro me, alla fine è questo che scombussola e caratterizza le nostre vite, quello che ci rende vivi, ma siamo piume e il vento non smette mai di soffiare, quindi come potremmo mai posarci in fondo?

Buon 2019 amici, a venerdì prossimo, mi auguro con un mood migliore.

Buona musica.

Vuoi ascoltare “Piuma”?
Ecco i link che fanno per te ~

Youtube:

Spotify:

Hai deciso di acquistare Valvonauta  ?
Utilizzando questi link sosterrai attivamente il progetto #CanzoneDelGiorno!
Viva la sincerità e grazie di cuore ♥

Canzone: Piuma
Artista: Verdena
EP: Valvonauta (1999)

© Immagini prese da Google Immagini­

About Giovanni Guariglia

Ciao! Sono Giovanni, ho 16 anni e vengo da Salerno. Sono un ragazzo che passa intere giornate ad ascoltare canzoni su canzoni, uno che per andare avanti basta abbia qualcosa da ascoltare nelle cuffiette. "La musica è un siero potente, scaccia fantasmi e riporta il sereno"

Articoli Correlati

Noah and the Whale

Noah and the Whale – The First Days of Spring

Ecco a voi la puntata settimanale de #SlowMusic, a cura di Giovanni Guariglia. Buona Musica in compagnia dei Noah and The Whale!

Miguel

Miguel (ft. J. Cole, Salaam Remi) – Come Through and Chill

Venerdì chill insieme al caro Miguel. Scopri l'articolo completo della #CanzoneDelGiorno e Buona Musica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *