#CanzoneDelGiorno
Home / #CanzoneDelGiorno / Placebo – Slave To The Wage

Placebo – Slave To The Wage

Canzone Del Giorno #1413

Canzone Del Giorno #1413 –
Placebo – Slave To The Wage
[Aury Music]

“Black Market Music” è il terzo disco dei Placebo, che spesso viene ricordato per il famoso singolo “Special K” e perché la band venne invitata al Festival di Sanremo nel 2001 per presentarlo (ma l’ospitata finì con Brian Molko che spaccò la chitarra in diretta, provocando un’indignazione generale).

In quest’album però è contenuta un’altra canzone molto importante: “Slave To The Wage” (“Schiavo dello stipendio”).
Canzone fortemente sentita dal suo autore, poiché parla di un tema che l’ha riguardato fin da bambino.

Nato in una famiglia di banchieri, Brian Molko ha sempre sentito una certa pressione da parte dei suoi genitori, i quali volevano lavorasse in banca insieme al padre e al fratello.
Ma l’idea di stare chiuso in un ufficio disgustava il frontman dei Placebo, che fin da ragazzo si è battuto per ottenere uno stile di vita meno convenzionale possibile: occhi truccati, smalto e rossetto, un aspetto androgino di proposito per andare contro i canoni di bellezza imposti dalla società.
Scelse di studiare teatro e di suonare l’armonica in un locale, pur di pagarsi gli studi che la famiglia non approvava.

Questo brano vuole incoraggiare le persone ad abbandonare la loro “rat-race” (uno stile di vita ripetitivo ed estenuante, che non lascia alcuna possibilità di distrazione e relax), essere d’ispirazione per chiunque non trovi la forza di cambiare vita.

(Ps: se avete visto “Gattaca”, il video ufficiale della canzone è ispirato al film!)

Vuoi ascoltare “Slave To The Wage“?
Ecco i link che fanno per te ~

Hai deciso di acquistare “Black Market Music“?
Utilizzando questi link sosterrai attivamente il progetto CanzoneDelGiorno.
Grazie di cuore ♥


Canzone: Slave To The Wage
Artista: Placebo
Album: Black Market Music (2000)

About Aurora

Aurora, 20 anni, vivo di dischi e concerti. Tutto quello che mi passa per la testa lo scrivo sulle ante del mio armadio; un mio sogno è quello di rinascere corista di Paolo Nutini. Realizzabile, giusto?

Articoli Correlati

motta

Motta – La Nostra Ultima Canzone (2020)

E' arrivato l'arrivederci anche da parte dei The Starmen. Ecco a voi la "La Loro Ultima Canzone"!

Foo Fighters

Foo Fighters – Best of You (2020)

E' arrivata l'ora dei saluti del Beccuccio. Buona #CanzoneDelGiorno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *