#CanzoneDelGiorno
Home / #CanzoneDelGiorno / Frah Quintale – 2004

Frah Quintale – 2004

Canzone Del Giorno #942

Canzone Del Giorno #942 – Frah Quintale – 2004

Frah Quintale è senza dubbio l’artista del momento.
Non so per voi sinceramente, ma sicuramente è la rivelazione più interessante di questa estate.

Attenzione, l’ho scoperto qualche anno fa, ma è da un po’ di tempo (lo state seguendo anche voi grazie a #CanzoneDelGiorno) che ci sto parecchio in fissa.

Il buon Giò ci ha consigliato pubblicamente questa canzone sulla famosa #PlaylistDelMese.

E’ la mia personalissima colonna sonora estiva.
Mi è piaciuta moltissimo una frase del suo commento “questa è una canzone per chi l’estate se la inventa”.

Esatto, perché Frah ci racconta un’estate disagiata (nell’accezione positiva (???) ).

Il suo unico obiettivo era quello di fare freestyle, a buffo.
Questo pezzo è diventata la title-track perché rappresenta al meglio il suo mood durante quel periodo.

Molte volte facciamo delle cose per puro istinto e soltanto in seguito riusciamo a capirne l’effettivo significato.

Questa è l’estate di Frah Quintale.
Buona #CanzoneDelGiorno!

Frah Quintale

Vuoi ascoltare “2004”?
Ecco i link che fanno per te ~

Youtube:

Spotify:

Hai deciso di acquistare 2004 (album) ?
Utilizzando questi link sosterrai attivamente il progetto #CanzoneDelGiorno!
Viva la sincerità e grazie di cuore ♥

 

Acquista su Amazon.it

 

 

Canzone: 2004
Artista: Frah Quintale
Album: 2004 (2016)

About Gianrocco

Gianrocco. 21 anni. Per scrivere una bio sensata ci ho messo solo 3 anni, mi autoproclamo il Re della Procrastinazione. Gestisco il progetto di CanzoneDelGiorno dal lontano 2016 con l'intento di condividere Belle Storie e Buona Musica. "La costante è la ricerca". Stay Woke.

Articoli Correlati

faber

Fabrizio De André – Andrea

Seconda puntata de "War Never Changes". Oggi andiamo sul sicuro con un pezzo del grande Faber. Godetevi "Andrea".

alì

Alì – D’Estate

Mercoledì in compagnia di Aurora ed Alì. In esclusiva per voi anche una breve intervista, non resta che scoprire l'articolo completo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *